WALTZ (2022)

Waltz è una metafora della vita, un microcosmo per parlare dell’esistenza, delle sue gioie, delle sue angosce. È un percorso esistenziale senza tempo che ripercorre fasi musicali specifiche: dal valzer ciaikovskiano dello Schiaccianoci a quello di Shostakovic, fino ai valzer felicemente contaminati dal jazz. I quadri coreografici che ne scaturiscono sono un avvicendarsi dei molteplici aspetti della realtà, con i suoi lati esilaranti, comici e grotteschi, ma anche cupi e contraddittori, intensificati dalle creazioni musicali eseguite dal vivo.

progetto e coreografia di Marcella Galbusera
creato con Marco Bissoli, Lucrezia Gabrieli, Marco Mantovani e Manuela Padovani
musica Autori Vari
musica dal vivo di Stefano Benini
digital sound di Massimo Rubulotta
disegno luci e allestimento Nicola Fasoli

organizzazione e promozione Sara Cannarella e Silvia Chemello
produzione ARTE3 in collaborazione con il Teatro Stabile di Verona

foto di Nicola Massella

Lo spettacolo ha debuttato il 25 gennaio 2022 nell’ambito della rassegna L’altro teatro organizzata dal Comune di Verona

 

Scheda artistica Waltz

articolo L’Arena – 28.01.2022