Parole Senza Età

Spettacolo Danza Musica Teatro

La saggezza multiculturale del proverbio

Ideato da Arte3 e realizzato in collaborazione con il Museo Africano-Fondazione Nigrizia Onlus, Parole Senza Età è un progetto “formativo-performativo” che prende spunto dallo studio e dall’interpretazione dei proverbi africani, intesi come fonte di trasmissione della saggezza orale.

Parole Senza Età è una sperimentazione di apprendimento fisico del significato della parola che propone, attraverso la fisicità del corpo, il ritmo e la creatività, di interiorizzare concetti cardine della tradizione orale dei popoli, con l’ obiettivo di aggregazione su valori universali provenienti da culture diverse.

Il proverbio inteso come simbolo dei vari aspetti dell’esperienza umana rappresenta la tradizione accumulata nei secoli e tramandata attraverso il linguaggio orale. Nelle culture orali il proverbio è espressione del parlato quotidiano e lo stesso “consiglio” può essere espresso da popoli molto lontani e diversi tra di loro. Il proverbio rappresenta dunque  un valore universale e di trasversatilità tra popoli differenti, non solo unisce per il suo carattere multiculturale ma accomuna epoche diverse creando un ponte generazionale tra passato e presente.

I proverbi sono parole senza età che attraversano la storia in un tempo ciclico, dove la fine di un vissuto si trasforma sempre in un nuovo inizio, e il termine di un’esperienza diventa ispirazione per azioni future.

In questo contesto, che trascende la tradizione africana, il fondersi tra musica, parola e coreografia da vita ad un flusso continuo tra reale ed immaginario, accomunando  valori tra  civiltà diverse.

Grazie alla collaborazione con il Museo Africano-Fondazione Nigrizia Onlus, il progetto si svolge nell’anno scolastico 2017-2018, è rivolto alle scuole Primarie e Secondarie di I° e II° grado.

Il progetto è realizzato con il contributo di FONDAZIONE CATTOLICA ASSICURAZIONI e AGSM ed il patrocinio del Comune di Verona.

Il debutto per il pubblico adulto è previsto a Verona il 14 febbraio 2018 nell’ambito della rassegna L’ALTRO TEATRO organizzata dal Comune di Verona presso il Teatro Camploy.

Compagnia ARTE3
Regia e coreografia di Marcella Galbusera
Drammaturgia: Lorenzo Bassotto
Musiche: Massimo Rubulotta

Scheda didattica PAROLE SENZA ETA’

Laboratori a.s. 2017-2018 Museo Africano

 

Pubblicato in Spettacolo Danza Musica Teatro | Lascia un commento

PB82. Anni di piombo. Storie di rinascita.

Spettacolo Danza Musica Teatro

Liberamente tratto dal libro SEDIE VUOTE Gli anni di piombo: dalla parte delle vittime a cura di Alberto Conci, Paolo Grigolli e Natalina Mosna

PB82. Anni di Piombo. Storie di Rinascita. sarà introdotto da Manlio Milani, presidente dell’Associazione Familiari dei Caduti di Piazza della Loggia – Casa della Memoria di Brescia, che nella strage del 28 maggio 1974 di Brescia perse la moglie e Alberto Conci, della casa editrice Il Magine, che ha curato con Paolo Grigolli e Natalina Mosna SEDIE VUOTE Gli anni di piombo: dalla parte delle vittime, un libro scaturito dal dialogo fra un gruppo di giovani liceali ed universitari di Trento e i familiari delle vittime del terrorismo e delle stragi degli anni Settanta e Ottanta.

Lo spettacolo vuole affrontare gli anni di piombo attraverso le voci e le storie di donne e uomini come tanti, con debolezze e paure, ma con una passione infinita per la giustizia, per il loro lavoro, per il bene comune, persone divenute degli eroi dopo la loro scomparsa.  Un periodo della storia italiana ricordato per i molti atti terroristici di matrice politica, che si ricollega con forte attualità, se pur per motivi diversi, alle stragi dei nostri giorni su scala mondiale.

Drammaturgia Massimo Lazzeri

Regia Marcella Galbusera e Massimo Lazzeri | Coreografia Marcella Galbusera

Con Angela Adami, Manuela Padovani, Paolo Ottoboni

Musiche originali Massimo Rubulotta | Canzoni originali Massimo Lazzeri

Video Roberto Guglielmi |Luci Nicolò Pozzerle

Grazie alla testimonianza dei parenti delle vittime, PB82. ANNI DI PIOMBO. STORIE DI RINASCITA propone un momento di riflessione e memoria collettiva che tende lo sguardo al futuro per una rinascita personale e sociale.

In Italia, gli Anni Settanta sono un periodo di grandi cambiamenti sociali e culturali, ricordati soprattutto per la violenza ed il terrorismo che provocarono centinaia di morti. Gli anni ‘70-‘80 si caratterizzano soprattutto per diverse stragi che apparirono talvolta insensate e senza colpevoli: tra il 1968 e il 1974 in Italia furono compiuti 140 attentati. Il primo atto della strategia della tensione fu la strage di piazza Fontana avvenuta a Milano il 12 dicembre 1969.

La forza della memoria aiuta a ricordare per meglio agire nel presente. Il teatro, qui inteso come spazio “altro” dalla vita quotidiana è il luogo in cui la vicenda del singolo diventa un momento di comunicazione e condivisione.

Durata: 65 minuti

Lo spettacolo è rappresentabile anche all’interno di istituti scolastici, in spazi teatrali e non, in tempi e modalità da concordare.

Progetto realizzato con il patrocinio del Comune di Verona

Gallery 

Press

Video 

Per informazioni:

Associazione Culturale Arte3

Email: comunicazione@arte3.net

Tel. 342 3000664 / 348 9283107

www.arte3.net

Pubblicato in Spettacolo Danza Musica Teatro | Lascia un commento

ARTE3 è un gruppo di artisti professionisti, di danzatori, musicisti, attori e videomakers, formatosi nel 2008, che con la direzione artistica di Marcella Galbusera produce spettacoli di ricerca con musica dal vivo.

La versatilità e l’entusiasmo del gruppo caratterizza ogni suo componente, il cui apporto è fondamentale per la riuscita di ogni creazione.

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento